News

Campus RiAbitare

Efficienza, sostenibilità e comfort nelle smart home

Novità assoluta della 69^ edizione della Fiera Regionale di Orzinuovi (31 agosto – 4 settembre), il Campus RiAbitare unisce innovazione, tecnologia e nuove potenzialità dell’edilizia presentando soluzioni per una nuova consapevolezza di vivere una casa, un quartiere, una campagna, una città, un territorio. L'area tematica seguirà alcuni argomenti corrispondenti a bisogni, necessità e problematiche che nascono nel momento in cui si affronta il progetto di costruire una nuova casa o di ristrutturare abitazioni esistenti. Così come non mancheranno temi relativi alla riqualificazione degli spazi pubblici.

Le tematiche del Campus

RiAbitare il Privato:

  • la casa
  • innovazione
  • nuove energie
  • protezione
  • risparmio

RiAbitare il Pubblico:

  • spazi pubblici
  • infrastrutture
  • sicurezza
  • ambiente
  • servizi

“L’area tematica RiAbitare vuole rinnovare il concetto di abitare, in modo da rispondere alle esigenze del cittadino attraverso una gestione integrata e intelligente delle infrastrutture pubbliche e private. Vogliamo che i cittadini ripensino al concetto di abitare non limitandosi ai propri spazi privati, a una edificio statico, bensì a un insieme di elementi che concorrono a soddisfare il proprio fabbisogno di benessere; che dalla sfera architettonica si estendono anche a quella scala urbanistica” spiega lo staff di Nuova Orceania. Il Campus RiAbitare farà da cornice a esempi concreti di case ecologiche, biodinamiche e antisismiche, innovazione e ricerca, formule vantaggiose per investire correttamente, ottenendo, quando possibile l'accesso a incentivi e detrazioni fiscali, oltre a preziosi consigli su come riconoscere contratti poco chiari e insidiosi.

La “smart home”: struttura, materiali e impianti
Innovazione e sostenibilità, rispetto ambientale, analisi della fattibilità economica, sicurezza sono le parole chiave dell'inedita proposta di “Orzinuovi è Fiera”. Lo sviluppo di nuove tecnologie ha spinto il mercato dell'edilizia verso materiali e tecniche costruttive utilizzate in costante aggiornamento. A trainare la progressiva e auspicata ripresa del settore, anche gli incentivi fiscali legati a ristrutturazioni ed efficientamento energetico degli edific, confermate per tutto il 2017 e, con buona probabilità mantenute dal Governo negli anni a venire.

Il concetto di “abitare sostenibile” non si limita tuttavia all’idea di edifici ecologici ed efficienti: significa anche indagare le svariate implicazioni ambientali, economiche, sociali e gestionali di ogni singola struttura. RiAbitare si propone, in questa prospettiva tecnologica e strategica, di analizzare le potenzialità del mercato dal punto di vista impiantistico, dall'utilizzo di riscaldamento/raffrescamento con pompa di calore alla scelta di produrre energia in maniera autonoma da fonti rinnovabili, fino alla non troppo lontana frontiera dell'accumulo di tale energia tramite batterie. Ma la casa intelligente ed efficiente è anche sicura: la sicurezza strutturale degli edifici deve essere un tema di obbligato approfondimento, con riflessioni sulle tipologie di edifici, sulle possibilità costruttive e sugli interventi in caso di gravi emergenze, come nei terremoti che hanno recentemente colpito il centro Italia.

Connettere le case al territorio
Per passare dal concetto di “smart home” a quello di “smart city”, è necessario pensare agli spazi urbani come fossero propri. Le connessioni digitali devono essere affiancate dalle connessioni urbane, i cittadini devono usufruire degli spazi pubblici che la comunità mette a disposizione, e i governi devono creare gli spazi che mancano.
Amministrazioni pubbliche ed enti territoriali sono pertanto chiamati a innescare una serie di strategie di pianificazione urbanistiche e infrastrutturali al fine di ottimizzare e innovare i servizi pubblici in modo da relazionare sempre di più le infrastrutture con gli utenti, in un passaggio che risulti confortevole e facilmente comprensibile al cittadino. Domenica 3 settembre alle ore 12, un convegno promosso da Confartigianato approfondirà il concetto di Smart City, di un abitare consapevole, sicuro e intelligente in casa come nei contesti urbani, agevolato anche dalle nuove tecnologie e dalla professionalità di aziende e artigiani del territorio. "Orzinuovi: il futuro è "smart" vedrà protagonisti i droni e applicazioni web a servizio di impresa e cittadino: l’obiettivo non è più solo quello di rendere la città vivibile dal punto di vista infrastrutturale, ma di trasformarla in un luogo ideale che favorisca l’inclusione sociale e le relazioni, facilitando l’accesso ai servizi da parte dei cittadini.

Proprio in questa prospettiva di “comunità connessa” il Campus RiAbitare ospiterà la toccante testimonianza del Comune di Gualdo, comunità marchigiana colpita dal terremoto, con un’esposizione fotografica di quel che resta di case, aziende e paesi curata dal Giornale di Brescia e le preziose indicazioni della Protezione Civile su come mettersi in sicurezza in caso di episodi sismici.

Inoltre, l'area tematica sarà teatro di incontri, dibattiti e approfondimenti per offrire ai visitatori una visione completa e più chiara di una nuova cultura di Ri-Abitare. Regione, Provincia, Confartigianato, Università, Protezione Civile, Istituti Tecnici, Scuole Secondarie e Primarie saranno presenti con idee, testimonianze, proposte.

Resta aggiornato sul programma di "Orzinuovi è Fiera" visitando www.orceaniaservizi.it e la pagina Facebook Fiera di Orzinuovi



Galleria fotografica

Campus RiAbitareCampus RiAbitare