News

Viaggio nei “tesori” gastronomici bresciani

Marino Marini presenta nel Parco del Gusto la sua “Cucina Bresciana”

La valorizzazione e la riscoperta delle tradizioni bresciane passano anche attraverso la storia del “gusto” e dei “sapori” del territorio. Un patrimonio di antiche ricette e abbinamenti enogastronomici tramandati negli anni da famiglie e da storici ristoratori della provincia. Una cucina che racconta, come nessun altro settore sa fare, la “cultura materiale” di un popolo, come afferma Marino Marini nel suo successo del 1993, ampliato e rielaborato nel 2013, “La Cucina Bresciana. Storia e ricette” protagonista venerdì 1 settembre alle ore 18 nel Parco del Gusto della 69^ Fiera Regionale di Orzinuovi. Ad arricchire la presentazione del volume (Franco Muzzio Editore, collana Orme-Tarka), opera del noto chef e bibliotecario di Alma, Scuola Internazionale di Cucina Italiana, lo showcooking, con la cuoca Emanuela Torchiani impegnata nella realizzazione dei “casoncelli orceani” secondo l'antica ricetta di Galeazzo dagli Orzi, accompagnato dagli ottimi abbinamenti del sommelier Achille Pedroni, dell'Associazione Obiettivo Vino.

Antologia di una cultura enogastronomica da preservare

Il gradevole testo di Marino Marini ha il merito di far rivivere, nell'excursus storico, nella sezione dedicata alle ricette, nei pregiati vini bresciani, una “cultura gastronomica ricca e articolata, che vanta antipasti come il capriolo sott’olio, il carpione alla salsa di sardine, i peperoni al formaggio, primi piatti come la zuppa di rosolaccio, il risotto con le fave, i casoncelli di magro, i ravioli di Breno, secondi come l’anguilla all’iseana, il coregone gratinato con le melanzane, il “cuz” di pecora... Un mondo di sapori antichi e attuali, un tesoro di cultura gastronomica di cui Marini ci spiega anche la storia” come leggiamo nel commento di Marco Guarnaschelli Gotti.

Bresciano, cuoco, giornalista e bibliotecario, Marini da oltre dieci anni opera all'Alma (Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Colorno, Parma), diretta da Gualtiero Marchesi. Per anni ha curato una rubrica su ristoratori e protagonisti agroalimentari bresciani ed è ideatore delle guide “Osterie d’Italia” di Slow Food, celebre associazione che lo annovera tra i fondatori. Ha pubblicato per De Agostini libri su cucina e vini; per Slow Food la guida alle “Osterie di Lombardia: Cremona e il suo territorio”; per Food Editore di Parma pubblica “La gola”, vincitore del premio Bancarella della Cucina nel 2010. Da anni collabora alla redazione delle introduzioni storiche ai libri di cucina emiliana pubblicati da MUP Editore di Parma.

I prodotti e le novità del Parco del Gusto ti aspettano all'interno dei Giardini Pubblici di Orzinuovi, dall'1 al 4 settembre, scopri di più su www.orceaniaservizi.it



Galleria fotografica

Viaggio nei “tesori” gastronomici brescianiViaggio nei “tesori” gastronomici bresciani